Il progetto per 500 donne che aspirino a diventare manager

Giuseppe Conte voucher donne manager

Nel suo discorso in chiusura degli Stati Generali, durante i quali ha partecipato a 82 incontri, il Premier Conte ha annunciato la volontà di stanziare un voucher per le donne che aspirino a diventare manager. Una proposta giunta dal mondo imprenditoriale che permetterà di dare una svolta nel campo dell’empowerment femminile.

Voucher per donne manager

La presentazione del progetto ha in realtà suscitato alcune polemiche perché inizialmente il Presidente del Consiglio aveva parlato di un bonus da 500 euro per le donne in procinto di lanciarsi nel mondo del lavoro. In realtà l’affermazione altro non è stata che un lapsus tanto che poco dopo il governo ha fatto giungere il chiarimento.

Si tratta infatti di un progetto, proposto della Business School, che prevedrebbe un voucher per pagare a 500 donne ogni anno un Mba (Master in business administration) Executive dal valore di 35.000 euro. “Sapete, nelle prime 500 imprese in Italia, più o meno solo il 6% è guidato da donne“, ha continuato Conte invocando una svolta in questa direzione. Ha poi parlato della necessità di investire molto di più nel diritto allo studio, sia in termini di più borse di studio, accessibili a quanti più ragazzi, sia per quanto riguarda le residenze universitarie.

Quanto al voucher, al momento l’esecutivo non ha aggiunto dettagli né sulle modalità per l’assegnazione né sui corsi di studio per i quali sarà possibile ottenerlo. Per il momento rimane dunque un progetto che il governo ha accolto su suggerimento delle categorie incontrate a Villa Pamphilj ma che deve ancora essere formulato nella sua interezza.