Il programma di Matteo Salvini per le elezioni

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Matteo Salvini ha deciso di illustrare il programma della Lega per le elezioni del 25 settembre. Il leader ha elencato tutti i punti, spiegando quelle che per lui sono le priorità.

Elezioni 25 settembre, Salvini: “Sì a ponte sullo stretto, nucleare e flat tax”

Matteo Salvini, a Venezia, ha illustrato il programma della Lega per le elezioni 2022. “Dobbiamo riprendere tutti i cantieri fermati dai signor no, dal nucleare sicuro e pulito, ai cantieri come quegli per gli invasi per l’acqua fino al ponte di Messina” ha dichiarato il leader del partito. Il programma prevede anche “il no netto alla Legge Fornero ed il ritorno a quota 41 per liberare posti di lavoro e dare la meritata pensione; sulla scuola buon senso ma didattica in presenza, basta con bimbi ed insegnanti a casa e con le mascherine“. Matteo Salvini ha parlato anche di sicurezza, spiegando di aver fatto decreti che hanno funzionato e gli sono costati 5 processi, “ma fermare sbarchi e traffico di esseri umani si può“.

Matteo Salvini: “Chi prende stipendi da decine di migliaia di euro deve solo ringraziare”

Per quanto riguarda le liste elettorali, Matteo Salvini ha dichiarato che “le faranno i territori, i veneti faranno le loro così come i piemontesi ed altrettanto i pugliesi e via dicendo“. Ha preferito non entrare nel merito del contributo di 5mila euro chiesto dai consiglieri regionali per la campagna elettorale. “Non mi occupo di denaro. In tempi di difficoltà economica chi prende stipendi da decine di migliaia di euro deve solo ringraziare: non mi occupo di quattrini, non abbiamo banche e sindacati alle spalle o poteri forti” ha spiegato. “Mentre la sinistra propone tasse e patrimoniali, la Lega vuole flat tax al 15%, la pace fiscale con la rottamazione delle cartelle” ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli