Il proprietario di casa Pompeo: "L'ho accolto in grande"

webinfo@adnkronos.com

di Roberta Lanzara "Sono tranquillissimo, come tutti i giorni della mia vita". Lo dice all'Adnkronos Vincenzo De Capite Mancini, l'attuale proprietario della casa di Pacentro che un tempo apparteneva alla famiglia di Mike Pompeo. Il segretario di Stato Usa si è recato in Abruzzo nel suggestivo borgo del Parco Nazionale della Majella, alla scoperta delle sue origini. 

"Abbiamo preparato dei biscottini caserecci, come si facevano una volta" aggiunge stordito e divertito dall'attenzione mediatica, dalle misure di sicurezza straordinarie a partire dal divieto assoluto di dare foto o fare entrare giornalisti nella sua abitazione. 

Vincenzo racconta di avere acquistato la casa degli avi del segretario di Stato Usa, sita in via Francesco D'Assisi 7, negli anni '80 dall'ultimo dei Pompeo "il bisnonno di Mike. Era un 'cielo-terra' in pietra. "Ho intonacato la facciata esterna ed ho trasformato il fienile, che si trovava al pianterreno, in un laboratorio per lavoretti in legno. Per il resto c'è un primo piano abitativo ed un piano notte con camere e terrazzo".