Il punto sull'emergenza del ministro della Salute italiano

·1 minuto per la lettura
Coronavirus Speranza strada lunga
Coronavirus Speranza strada lunga

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha condiviso sui suoi canali social il video pubblicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per elogiare la competenza dell’Italia nella gestione dell’emergenza coronavirus. A commento il ministro ci tiene a tenere alta la soglia dell’attenzione: “La strada è ancora lunga. Restiamo con i piedi per terra. Non dobbiamo assolutamente vanificare i sacrifici fatti finora”. Il messaggio è chiaro e sottolinea quanto delicato sia questo momento in cui i casi sono tornati salire e in Europa la situazione è fuori controllo in diversi Stati.

Coronavirus, Speranza: “La strada è lunga”

In verità Speranza porta avanti questo tipo di comunicazione da diverso tempo, perchè fermamente convinto che non si possa commettere l’errore di sottovalutare la pandemia. Solo nella giornata di ieri, dopo un incontro con i suoi omologhi di Germania, Francia, Gran Bretagna, Spagna e Olanda sull’emergenza coronavirus aveva scritto su Facebook: “La situazione in Europa è seria e non può essere sottovalutata. I numeri del contagio stanno crescendo costantemente nelle ultime settimane”.“Nonostante il giudizio positivo del centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), che ha collocato oggi l‘Italia tra i paesi a basso rischio – aveva concluso il ministro della Salute – credo che dobbiamo tenere i piedi per terra e continuare ad investire sulla linea della prudenza. È ancora dura. I prossimi mesi non saranno facili e servirà l’impegno di tutti”.