Il racconto della cantante

·2 minuto per la lettura
Orietta Berti
Orietta Berti

Orietta Berti è stata ospite di Silvia Toffanin nella puntata di Verissimo andata in onda sabato 13 marzo. La cantante si è presentata in studio con una conchiglia rossa enorme cucita sulle spalle, con scritto il suo nome. La donna ha parlato anche di un suo dramma personale.

Le parole di Orietta Berti

Orietta Berti è davvero molto felice di aver partecipato a questa edizione di Sanremo. “Dopo la prima esibizione ho ricevuto messaggi da tutto il mondo! Non credevo di avere così tanti amici e tanto giovani” ha dichiarato la cantante. Durante l’intervista, però, ha parlato anche di un momento molto difficile, che l’ha fatta soffrire. “Mio marito è stato male, ha perso 16 chili…” ha spiegato Orietta Berti, parlando del marito Osvaldo Paterlini, che ha sofferto molto quando ha contratto il Covid. La canzone sanremese “Quando ti sei innamorato” è dedicata proprio a suo marito. L’esperienza di Osvaldo con questa malattia è stata molto dura. Il Covid è entrato in casa di Orietta Berti ed è stato molto pesante da affrontare ma per fortuna ora Osvaldo sta meglio.

Osvaldo è stato molto male per il Covid ha perso 16 chili, adesso ne ha ripresi cinque. Sta migliorando, cammina anche meglio. Domani festeggiamo 54 anni di matrimonio, ho ordinato la cena al ristorante. Per una volta non voglio cucinare” ha dichiarato Orietta Berti, felice che il momento peggiore sia finalmente passato e che suo marito si stia riprendendo. “Appena ho visto Osvaldo mi è piaciuto, era serio e protettivo. Essendo un capricorno è un po’ possessivo e per noi Gemelli è una bella colonna. Siamo nonni di una bambina che si chiama Olivia, ci chiamiamo tutti con la O. I nostri due figli? Li abbiamo concepiti tutti e due in Australia” ha raccontato la Berti. La cantante ha detto che a Sanremo è stata fermata dalle forze dell’ordine un’ora dopo il coprifuoco, ma ha anche rischiato la vita sulle scale dell’Ariston, di perdere i pantaloni in diretta ed è riuscita addirittura ad allagare il bagno dell’albergo.