Il ragazzino ha cercato di difendere se stesso e la nonna

·2 minuto per la lettura
Pistola
Pistola

Sono stati attimi di grande paura quelli che ha vissuto un ragazzino di 12 anni, che era in casa insieme alla sua nonna. Il fatto è accaduto a Goldsboro, in Noth Carolina, negli Stati Uniti, intorno all’una di notte di sabato 13 febbraio. Una rapina sventata dalla prontezza di un 12enne.

Ladro ucciso da 12enne

Un ragazzino di 12 anni ha sparato ad un ladro che si è introdotto in casa per rubare denaro alla sua nonna, armato. La storia arriva da Goldsboro, in North Carolina, negli Stati Uniti. Due rapinatori hanno fatto irruzione nella casa di Linda Ellis, donna di 63 anni, a cui hanno sparato ad una gamba nel tentativo di estorcerle del denaro. In casa c’era anche il nipote della donna, un ragazzo di 12 anni, che per difendere se stesso e la nonna ha sparato contro uno dei due rapinatori, costringendoli a fuggire dall’abitazione. Il ferito, un ragazzo di 19 anni di nome Khalil Herring, è stato ritrovato esanime a pochi isolati di distanza dalla casa della donna. Dopo qualche ora, in ospedale, è morto a causa delle ferite riportate.

La donna è stata ricoverata in ospedale, ma fortunatamente le sue condizioni sono buone. Dell’altro rapinatore, invece, si sono completamente perse le tracce. La polizia locale ha fatto sapere che stanno indagando sul caso, ma hanno deciso di non aprire nessun procedimento contro il ragazzo di 12 anni che avrebbe agito per “legittima difesa“. Non sono state rese note le generalità del ragazzino, ma il suo gesto è stato accolto con grande entusiasmo nella comunità di Goldsboro, dove la nonna Linda Erris è molto conosciuta. Quello del ragazzo è stato senza dubbio un gesto eroico, con lo scopo di salvare la vita a sua nonna e a se stesso.