Il rammarico sottile del primario del San Martino di Genova per un riconoscimento "anacronistico"

·2 minuto per la lettura
Matteo Bassetti
Matteo Bassetti

In tema di Premio Nobel per la Medicina Matteo Bassetti è deluso e lo dice: “Peccato non sia andato a chi ha inventato i vaccini Covid”. Il rammarico sottile del primario del San Martino di Genova per il riconoscimento mancato a chi ha dato un contributo così cruciale alla scienza sta tutto nelle parole con cui ha commentato l’assegnazione del Nobel 2021 in questione a David Julius e Ardem Patapoutian.

Nobel per la Medicina, Bassetti: “Peccato, sono deluso e forse il premio ha fatto il suo tempo”

I due medici ricercatori sono stati premiati per la scoperta dei recettori alla base del tatto e dei meccanismi che regolano la percezione del freddo e del caldo. E Bassetti, che di franchezza non ha mai difettato, non si nasconde “È una grande delusione, forse è passato il tempo anche per questo riconoscimento”.

“Peccato”, sul Nobel per la Medicina Bassetti non aveva dubbi: Sahin e Türeci di BioNTech”

Poi spiega: “Nel senso che, con quello che è successo negli ultimi 2 anni, non essere reattivi e non aver la capacità di dare il premio a chi ha inventato la tecnica alla base dei vaccini anti-Covid a mRna rende questo premio desueto e anacronistico”. A chi si riferisce l’infettivologo ligure? osserva l’esperto. Ad Ugur Sahin, amministratore delegato di BioNTech, che insieme alla moglie Özlem Türeci ha sviluppato il vaccino anti-Covid ad mRna.

Il premio oltre il Nobel per la Medicina, per Bassetti “peccato, è quello di aver salvato milioni di persone”

Poi Bassetti chiosa: “Oggi per lui e la moglie ci sono altri riconoscimenti più importanti e lo dico da scienziato. Chi ha sviluppato la tecnologia a mRna per il vaccino contro il coronavirus ha ottenuto più di un premio, il grandissimo plauso del mondo perché hanno salvato la vita a milioni di persone”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli