Il ricovero e l’operazione chirurgica di Bergoglio al "Gemelli" pongono un interrogativo di governo

·2 minuto per la lettura
Papa Francesco
Papa Francesco

Papa Francesco è stato operato con successo al colon al Policlinico Gemelli di Roma dove dovrà rimanere almeno per altri cinque giorni, ma chi sostituisce il pontefice quando quest’ultimo è malato o impossibilitato ad esercitare il governo della Santa Sede? Il direttore della Stampa vaticana Matteo Bruni ha rassicurato tutti i fedeli affermando che “il Santo Padre ha reagito bene all’intervento condotto in anestesia generale ed eseguito dal professor Sergio Alfieri”.

Ecco chi sostituisce il Papa quando è malato? L’intervento e la “vacatio”

E Papa Bergoglio è rimasto in sala operatoria per ben cinque ore nell’ambito di una operazione per una stenosi diverticolare sintomatica del colon. Ad occuparsi del pontefice un team di esperti: “L’anestesia è stata condotta dal Prof. Massimo Antonelli, dalla Prof.ssa Liliana Sollazzi e dai dott.ri Roberto De Cicco e Maurizio Soave. Erano altresì presenti in sala operatoria il Prof. Giovanni Battista Doglietto ed il Prof. Roberto Bernabei”. Il pontefice era arrivato al Gemelli nel pomeriggio del 4 luglio, accompagnato dall’autista e da un suo strettissimo collaboratore. Poi, nel massimo riserbo, si era operato ed ora, con la Santa Sede in “vacatio”, dovrà restare nella sua stanza presso il nosocomio romano almeno fino a sabato.

Chi sostituisce il Papa quando è malato: pochissimi i precedenti

E chi sarà il “supplente” del papa, in termini di governo, non di guida etica, quando il papa sta male o si sta riprendendo da un evento clinico? Ci sono pochi precedenti al riguardo, sia perché il potere papale è stato delegato poche volte, sia perché la sua delega è giuridicamente difficoltosa, non bisogna dimenticare infatti che la forma di governo del papato è la monarchia. Perfino l’interludio fra la malattia e la morte di Giovanni Paolo II non vide nessuna delega, nessun sostituto. Ci si limitò ad accettare lo svolgimento dell’ordinaria amministrazione da parte del segretario personale del Pontefice, Stanislaw Dziwisz.

Chi sostituisce il Papa quando è malato? La figura del camerlengo

In termini di impedimento per malattia la norma fissa l’amministrazione dei beni temporali in capo al cardinale camerlengo, che presiede la sede vacante anche in caso di decesso. E tutto accade secondo un meccanismo molto simile a quello con cui la nostra Costituzione prevede la delega dei poteri al presidente del Senato in caso di impedimento del Capo dello Stato, con la differenza sostanziale però che il papa non cessa mai di essere figura di vertice spirituale della chiesa, ma solo del Vaticano come sistema complesso di governo. Allo stato attuale e dal 14 febbraio 2019, dato che Papa Brgoglio è pontefice amante delle rotazioni e non ha un fiduciario fisso, l’incarico di camerlengo è ricoperto dal cardinale statunitense Kevin Joseph Farrell.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli