Il rito civile nella Sala Rossa, poi la festa all'Eremo di Molfetta, dove partì la carriera del cantante

Caparezza dice si: il matrimonio con la storica compagnia Albina al castello di Barletta
Caparezza dice si: il matrimonio con la storica compagnia Albina al castello di Barletta

Ha scelto un matrimonio con rito civile, senza nessuno dei clamori dovuti alla sua condizione di star. Michele Salvemini, conosciuto però dai più come Caparezza, ha detto “si”al suo grande amore di sempre Albina, storica fidanzata originaria di Barletta.

Una cerimonia solo per intimi, prima al castello e poi all’Eremo club di Molfetta

Il fantastico quadro del castello di Barletta, con l’unione celebrata tramite rito civile nella Sala Rossa durante la mattinata di sabato 19 novembre, ammessi solo gli amici stretti ed i parenti. Sl termine della breve cerimonia una grande festa all’Eremo club di Molfetta, con a fare da sottofondo la musica dei “The Good Ole Boys” di Carlo Chicco.  Il posto scelto non è certo casuale, in quanto è proprio la location dove è inizata la carriera di Caparezza, ed ora un nuovo inizio. All’esterno una simpatica locandina: “E vissero per sempre `felici matrimoni´”, ricordando il celebre brano del cantautore Habemus Capa.

L’outfit sfoggiato dai due sposini

Albina ha indossato un tubino lungo con giacchetto in pelle bianca e qualche fiorellino stilizzato, a completare l’opera uno chignon alto, occhiali da sole rigorosamente in tinta ed un buquet di fiori di campo dalle tinte variopinte. Lo stesso tipo di fiori che spiccano anche sulla giacca di lui in classico abito nero.