Il ritorno della poliomielite: tracce di virus a New York e Londra. Dobbiamo preoccuparci?

La poliomielite torna a far paura.

Debellato da decenni, il virus della poliomielite è stato rinvenuto nelle acque reflue di New York e Londra.

La malattia, che non si vedeva negli Stati Uniti da un decennio, sta circolando a livello locale tra le persone non vaccinate: lo hanno reso noto i funzionari della sanità americana.

La presenza del poliovirus è stata rilevata anche a Londra, nel sistema fognario, e la capitale inglese ha già lanciato un programma di richiamo per i bambini da 1 a 9 anni.

**Vaccino obbligatorio in Italia **

In Italia, la vaccinazione anti poliomielite è stata introdotta in forma obbligatoria nel 1966.
Nel nostro Paese, attualmente si utilizza il vaccino inattivato di tipo Salk, per via intramuscolare, sia da solo che in associazione con altri vaccini nelle formulazioni combinate, tretra, penta ed esavalen

AP/AP
Il virus della poliomielite. - AP/AP

La poliomielite, malattia virale estremamente contagiosa e che colpisce soprattutto i bambini, può causare una paralisi permanente, se non addirittura la morte, in alcuni casi.

"Il rilevamento del virus della poliomielite in alcuni serbatoi d'acqua utilizzati nella città di New York è inquietante, ma non sorprendente".

“Il rischio per i newyorkesi è reale, ma la protezione è molto semplice: vaccinatevi contro la poliomielite!”, ha affermato Ashwin Vasan, commissario per la salute di New York.

Solo l'86% dei bambini della città di New York, di età compresa tra i 6 mesi e i 5 anni, ha ricevuto tre dosi di vaccino, secondo un comunicato delle autorità, ma quel 14% di loro non è ancora completamente protetto.

“Abbiamo a che fare con una tripletta”, ha detto il sindaco della "Grande Mela", Eric Adams: "Covid, Poliomielite e vaiolo delle scimmie. Ma la squadra c’è. Ci stiamo coordinando, stiamo affrontando le minacce che si presentano e siamo pronti ad affrontarle, con l’aiuto di Washington".

La vaccinazione di massa dei bambini - particolarmente a rischio di poliomielite - cominciò negli Stati Uniti nel 1955, dopo i necessari test sul vaccino anti-polio.

Paul E. Thomson/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.
Tutti a vaccinare i bambini contro la poliomielite, nell'America degli anni '50. - Paul E. Thomson/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

Le campagne di vaccinazione nazionali hanno ridotto il numero annuale di casi negli Stati Uniti a meno di 100 negli anni ’60 e a meno di 10 negli anni ’70, secondo i Centers for Disease Control and Prevention.

Nel giugno scorso, sono trascorsi esattamente 20 anni da quando l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato l'Europa libera dalla poliomielite.

Nel mondo, uno dei Paesi più colpiti dalla poliomielite resta il Pakistan.

Euronews racconta

La poliomielite in Pakistan. 
Servizio del 24.10.2016