Il ritorno di Lula

Carl de Souza/AFP

AGI - Il presidente eletto del Brasile, Luiz Inacio Lula da Silva, è arrivato alla Cattedrale di Brasilia per la cerimonia di insediamento.

Migliaia di persone lo attendevano da ore nelle strade della capitale, e il presidente, accompagnato dalla moglie Rosangela "Janja" da Silva e dal vicepresidente eletto Geraldo Alckmin con la moglie Maria Lucia Ribeiro, è salito sulla Rolls Royce "Silver Wraith" senza cofano della Presidenza brasiliana, con la quale percorrerà circa due chilometri fino alla sede del Parlamento, dove presterà giuramento.

Tutto si svolge sulla Spianata dei ministeri, il viale in cui si trovano tutti gli edifici del potere pubblico nazionale, dalle prime ore di oggi invaso da decine di migliaia di persone in gran parte vestite di rosso per celebrare il Partito dei lavoratori del presidente.

La polizia militare brasiliana ha fermato un uomo che aveva un ordigno esplosivo e un coltello e cercava di entrare nel luogo della cerimonia di insediamento.

Lula, 77 anni, è il primo politico brasiliano a essere stato eletto per tre volte; la prima esattamente 20 anni fa, nel 2003. Alla cerimonia di investitura nel Parlamento sono attese le delegazioni di una cinquantina di Paesi, compresi una ventina di capi di Stato e di governo.

Dopo il giuramento, Lula pronuncerà il suo primo discorso in Parlamento come nuovo presidente e poi si dirigerà al vicino Palazzo Planalto, sede del governo, dove saluterà la folla radunata sull'Esplanade. Le cerimonie ufficiali si concluderanno con un ricevimento che Lula offrirà alle delegazioni straniere presso il Palazzo Itamaraty, sede del Ministero degli Esteri, situato a circa 500 metri dalla sede del governo.