Il robot di Tesla con sembianze umane

·2 minuto per la lettura
robot
robot

Elon Musk stupisce ancora. Dopo la corsa allo spazio con altri multimiliardari, l’imprenditore si butta sulla tecnologia, e svela il progetto di alcuni robot firmati Tesla che avranno sembianze umane.

Elon Musk presenta il robot del futuro

“Ci sarà sicuramente una crisi del lavoro, perché succederà che i robot saranno in grado di fare tutto meglio di noi. Non sono esattamente sicuro di cosa fare al riguardo. Questo è davvero il problema più preoccupante per me”. Così il magnate multimiliardario Elon Musk guardava al futuro nel 2017, alla National Governors Association. Musk da sempre è stato fermamente convinto che i robot, in un prossimo futuro, sarebbero stati in grado di sostituire l’uomo in diverse mansioni. Ora, durante una sessione dell’Artificial Intelligence (AI)-Day, le parole sono diventate -quasi- realtà. Tra le varie conferenze organizzate in California da Tesla ce n’è stata una che ha attirato l’attenzione di molti: quella in cui Elon Musk ha presentato il progetto del prototipo del primo robot umanoide firmato Tesla.

Il robot di Elon Musk avrà sembianze umane

Il robot umanoide dell’azienda Tesla, secondo Musk, dovrebbe debuttare il prossimo anno. Il robot presentato dal magnate utilizzerà alcuni degli stessi dispositivi di intelligenza artificiale usati da Tesla nei suoi veicoli. Un esempio? Gli “occhi” dell’androide saranno le telecamere del pilota automatico che l’azienda solitamente installa sulle macchine. Ma c’è di più: il Tesla-robot avrà anche le dimensioni di un umano. Il robot sarà alto 172 centimetri, peserà 57 chilogrammi e avrà un volto digitalizzato. Nel progetto si legge che braccia e gambe funzioneranno grazie a 40 attuatori elettromeccanici.

Elon Musk e i robot: nel futuro lavoreranno al posto nostro?

Ma a cosa servirà il Tesla Bot? Secondo Elon Musk sarà in grado di svolgere compiti che noi esseri umani preferiamo delegare. Non solo: per il multimiliardario i robot, in un prossimo futuro, potranno sostituire l’uomo in compiti pericolosi, noiosi o ripetitivi. Da qui nasce la preoccupazione di Musk: quando i robot diventeranno parte integrante della nostra vita, ci “ruberanno” il lavoro? Una conferma che si potrà avere tra qualche anno, ma nel frattempo il progetto del robot di Tesla ha fatto il giro del web, scatenando la curiosità e l’entusiasmo di molti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli