Il rugby riparte, Innocenti “Sei Nazioni rimane a Roma”