Il Sage britannico spiega chiaramente che il Piano C del governo deve essere applicato subito

·2 minuto per la lettura
Il consulente del governo britannico Neil Ferguson
Il consulente del governo britannico Neil Ferguson

L’allarme degli esperti del del Regno Unito è perentorio: “Senza restrizioni due milioni di casi al giorno”. In una nota ufficiale il Sage britannico spiega chiaramente che il Piano C del governo deve essere applicato subito. Cos’è il Sage?

L’allarme degli esperti nel Regno Unito, per il Sage non è più tempo di tergiversare

Si tratta dello Scientific Advisory Group for Emergencies i cui esperti hanno fatto il punto ed avvisato nei giorni scorsi il governo e l’ufficio al 10 di Downing Street: entro la fine di dicembre saranno tra i 600mila e i 2milioni e i ricoveri potrebbero raggiungere picchi di 6-10mila unità al giorno e i morti saranno tra i 600 e i 6mila ogni 24 ore.

“Subito misure più rigorose”, l’allarme degli esperti nel Regno Unito punta al tempismo necessario

Cosa chiede il Sage? Di “reintrodurre misure più rigorose, molto presto”. E quel verbale parla chiaro: “Il tempismo di tali misure è cruciale. Ritardare fino al 2022 ridurrebbe notevolmente l’efficacia di questi interventi e renderebbe meno probabile che riescano ad impedire una notevole pressione sulle strutture sanitarie”. E ancora: “Sebbene l’aumento della vaccinazioni sia una misura di fondamentale importanza e ridurrà la gravità della malattia sarebbe necessario un pacchetto significativo di interventi non farmaceutici per rallentare la crescita delle infezioni”.

L’allarme di Neil Ferguson e degli esperti nel Regno Unito: misure urgenti prima di Capodanno

Il Regno Unito ieri ha registrato 10.059 casi della nuova mutazione, un numero tre volte superiore rispetto al giorno precedente (3.201) mentre il numero dei decessi è passato da uno a sette e i ricoveri sono passati da 65 a 85. Boris Johnson aveva ricevuto dagli esperti una serie di opzioni nell’ambito di un cosiddetto “Piano C” per fronteggiare l’epidemia di Covid, incluso un lockdown post natalizio. E il super esperto Neil Ferguson ha rinnovato l’appello a fare in fretta e chiesto di agire prima di Capodanno, vietando la socialità in luoghi chiusi, con uno stop ai servizi alberghieri e di ristorazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli