Il santo di oggi, 11 ottobre

Nell'antica Roma, accanto al Pontefice che celebrava il rito, vi era un accolito che, di tanto in tanto, ripeteva: "Age quod agis" bada a quello che fai. Lo stesso avveniva con il padre barnabita Alessandro Sauli che, per le sue frequenti estasi, era spesso costretto a tenere con sé un confratello per ricordargli a che punto fosse la celebrazione. Nato a Milano il 15 febbraio 1534 da una nobile famiglia di origini genovesi, Sauli rappresenta la tipica figura del religioso della Controriforma, vissuto all'interno di quel rinnovamento della Chiesa propugnato da grandi santi, fra cui spicca Carlo Borromeo, di cui Sauli fu confessore. Beatificato il 23 aprile 1741, Alessandro Sauli verrà canonizzato l'11 dicembre 1904.