Il santo di oggi, 28 novembre

"Vieni nella cappella! La santa Vergine ti aspetta...", disse una notte un bimbo a Caterina, che racconta: "Ella (la Vergine) è seduta sulla poltrona del priore, io appoggio le mani sulle sue ginocchia e mi dice: Figlia mia, il buon Dio ti vuole affidare una missione: avrai sofferenze, ma le supererai, pensando che è per la gloria di Dio. Abbi fiducia, i tempi sono tristi, piomberanno sulla Francia delle sventure, il trono del re sarà rovesciato, la Croce sarà minacciata, il sangue scorrerà per le strade, il mondo intero sarà nella tristezza... Quando succederanno queste cose vieni a pregare ai piedi di questo altare: da qui si diffonderanno le grazie sui grandi e sui piccoli". E' questo il resoconto della prima apparizione della Madonna a Caterina Labouré, un religiosa vissuta nell'ombra e al servizio dei poveri, chiamata la "santa del segreto" perché durante tutta la vita non rivelerà a nessuno - se non ai confessori e alla sua superiora - gli straordinari doni di cui era stata dotata.