Il segretario del Pd pensa all'alleanza per le prossime elezioni

·2 minuto per la lettura
Enrico Letta Più Europa
Enrico Letta Più Europa

Intervenuto durante il Congresso di Più Europa, il segretario del Partito Democratico Enrico Letta, ha aperto a una futura alleanza per le elezioni del 2023 con un chiaro riferimento alle destre: ” Oo si sta di qua o di là”

Proposta di alleanza per le elezioni del 2023

È un Enrico Letta a tutto campo, quello intervenuto come ospite al secondo Congresso di Più Europa dal titolo “Tempo di crescere” in cui si eleggeranno il segretario politico, i memenri dell’assemblea nazionale e le altre cariche statutarie.

Non solo è intervenuto in qualità di segretario del Pd e candidato alle elezioni suppletive in Toscana – ma anche con una visione che sembra puntare a una leadeship nell’alleanza del centro-sinistra.

Senza girarci troppo intorno infatti, nel corso del suo intervento in collegamento video – il congresso si terrà fino a domenica 18 luglio presso l’Hotel Hilton Rome Airport – ha direttamente proposto un’alleanza per le elezioni del 2023.

Focus del suo discorso ovviamente l’Europa e all’impegno di Più Europa nel tentativo di cambiare in meglio la storia europea:

“L’impegno che avete sempre messo in questi temi è veramente un impegno nostro, totalmente condiviso ed è anche il modo, per quanto mi riguarda per dirvi che la volontà in Italia, di costruire un campo comune che vada a far evolvere un lavoro di alleanze”.

Una comune idea di futuro per le elezioni del 2023

Non solo alleanze sui territori ma, come puntualizza:

” Anche di alleanze in vista di una costruzione di un’alternativa in questa fase finale della legislatura in modo che – lo dico in modo molto esplicitamente – nel marzo del 2023 noi possiamo andare a proporre agli italiani una comune idea di futuro. Il partito Democratico è interessato a fare con voi questo tipo di percorso insieme ad altri”

Alleanze elezioni 2023: il riferimento alle destre

E subito dopo arriva un riferimento nemmeno troppo velato alla “Conferenza sul futuro dell’Europa” di sedici partiti di destra europei tra i quali la Lega di Salvini e Fdi di Giorgia Meloni:

” perché riteniamo che il documento dei 16 (i sedici partiti di destra europei n.d.r.) abbia reso strutturale e irreversibile che o si sta di qua o di là. Non ci sono vie di mezzo rispetto all’azione di Ursula von der Leyen determinata contro Orban”

Nel corso del suo intervento Letta ha anche annunciato la sua corsa per il collegio di Siena ed Arezzo alle elezioni supplettive del seggio vacante dopo le dimissioni di Pier Carlo Padoan, entrato nel consiglio di amministrazione di Unicredit:

” Voglio vivere questa esperienza con attenzione profonda”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli