Il segretario dem e “gli occhi della tigre” alla direzione nazionale del Partito Democratico

Enrico Letta
Enrico Letta

Sulle elezioni politiche del 25 settembre arrivano le parole chiare di Enrico Letta: “Non ci sarà pareggio, o noi o la Meloni”. Il segretario dem ha deciso di sfoderare “gli occhi della tigre” e di farlo nella sede preparatoria del cimento d’urna,  cioè nella Direzione nazionale del Partito Democratico convocata per oggi, 26 luglio. Ha detto Letta: “Mai come in queste elezioni il voto italiano sarà il più determinante di sempre nella storia europea”.

Enrico Letta: “O noi o la Meloni”

“Il voto darà un risultato chiaro e andrà in una direzione o nell’altra, il pareggio non è contemplato”. Poi il core: “Non c’è pareggio, o vince L’Europa comunitaria o quella dei nazionalismi“. E il segretario Pd non ha posto condizioni mediate ed ha chiosato: “La scelta è fra noi e Meloni”.

“Relazione ricca di contenuti”

Parole, quelle di Letta, che il consigliere regionale del Lazio del Partito Democratico Mauro Buschini ha definito sulla sua pagina Facebook con sincera partecipazione: “Bellissima e ricca di contenuti la relazione di Enrico Letta, che apre una fase impegnativa ed esaltante al tempo stesso”. E ancora: “Il Pd punterà sui programmi, sul futuro del Paese mettendo al centro della nostra agenda il rispetto dell’ambiente, del progresso e dello sviluppo sostenibile“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli