Il senatore di Forza Italia si è detto "stupito" della notizia, per lui l'ex ministro è stato "incompetente"

Maurizio Gasparri
Maurizio Gasparri

Per Maurizio Gasparri la candidatura Ue di Luigi Di Maio come inviato energetico nel Golfo è una “provocazione”. Il senatore di Forza Italia si è detto “stupito” della notizia, per lui l’ex ministro è stato “incompetente” ed ha spiegato le sue ragioni eprsonali. Il dato è che Luigi Di Maio dalle ultime elezioni era uscito sconfitto ed aveva perso lo scranno in Parlamento, ma questo è un dato politico. Luigi Di Maio, già leader di Impegno civico, in questi giorni potrebbe ben presto ottenere un incarico europeo di prestigio.

Gasparri e la candidatura Ue di Di Maio

L’ex ministro degli Esteri sarebbe in pole per ricoprire il ruolo di inviato speciale Ue per la Regione del Golfo Persico. Ecco, secondo Libero sarebbe quella la notizia che ha “sorpreso Maurizio Gasparri. Il senatore di Forza Italia si è detto stupito”. E ha detto: “Apprendo con sconcerto che Luigi Di Maio sarebbe oggetto di valutazione a livello di Unione Europea per un eventuale incarico da inviato per il Golfo Persico per occuparsi di gas e di energia”. E ancora: “Dopo aver dimostrato tanta presunzione e tanta incompetenza sarebbe davvero assurdo che le istituzioni europee utilizzassero uno come Di Maio per un incarico rilevante e delicato“.

“Si trovi un normale lavoro, è inadeguato”

Poi l’affondo: “Capisco che è disoccupato, ma si trovi un normale lavoro e non continui a portare all’interno di istituzioni la sua totale inadeguatezza. Personalmente riterrei da parte dell’Unione Europea l’affidamento di un incarico a Di Maio un’autentica provocazione nei confronti dell’Italia. Dopo i tanti danni fatti alle istituzioni e alla politica Di Maio invece che farsi inviare nel Golfo Persico si faccia inviare a casa e ci rimanga“.