Il siciliano Salvatore Castano miglior sommelier della birra -2-

Red/Apa

Roma, 15 ott. (askanews) - La conferma di una crescente curiosità in Italia per questa bevanda arriva dalla ricerca "Gli Italiani e le birre speciali", realizzata nel 2018 da DOXA per l'Osservatorio Birra. Secondo lo studio, ormai 7 italiani su 10 bevono birre speciali (ma solo 1 su 10 ha rinunciato alla classica chiara). Il 77% apprezza le sperimentazioni di nuovi ingredienti e sapori nelle birre speciali, mentre l'82% pensa che le birre - soprattutto a fronte dell'attuale varietà - si adattino perfettamente al cibo e alle ricette tipiche della dieta mediterranea. Una vera e propria rivoluzione epocale.

L'abbinamento birra-cibo è un gioco per il consumatore curioso, una sfida per i professionisti dell'assaggio e della degustazione. Ancora oggi ristoranti, trattorie, pizzerie, bar e gastro-pub gli italiani sono il luogo ideale per scoprire nuovi stili, abbinamenti gastronomici, carte delle birre sempre più fornite e a prezzi abbordabili. Conferma questa valutazione la ricerca "Birra, valore condiviso", realizzata da Althesys Ricerche per la Fondazione Birra Moretti. In 2 anni, dal 2015 al 2017, il mondo che ruota attorno ai consumi fuori casa di birra è arrivato a rappresentare il 64% (2 anni prima era il 58,5%) del totale del valore condiviso della birra - ovvero il contributo della birra alla crescita della ricchezza e al benessere del nostro Paese - pari a 5.661 milioni di euro.