Il sindaco leghista di Gallarate indagato per turbativa d'asta

Fcz

Milano, 11 nov. (askanews) - Andrea Cassani, sindaco leghista di Gallarate, comune della Provincia di Varese, è indagato per tubativa d'asta in uno dei filoni dell'inchiesta condotta dalla procura di Milano sulla presunta rete di tangenti, spartizione degli appalti, nomine pilotate e finanziamenti illeciti in Lombardia. La conferma ad Askanews arriva da qualificate fonti giudiziarie milanesi. Da quanto è stato riferito, oggi la Guardia di Finanza si è presentata in Comune a Gallarate per un'acquisizione di documenti utili allo sviluppo delle indagini.

L'inchiesta, condotta condotta dai pm Luigi Furno, Adriano Scudieri e Silvia Bonardi, si è allargata al primo cittadino di Gallarate dopo i numerosi interrogatori sostenuti nelle scorse settimane davanti ai magistrati dal personaggio chiave dell'indagine: l'ex coordinatore di Forza Italia a Varese Gioacchino Caianiello, considerato dagli inquirenti il "burattinaio" del sistema di illeciti.