Il sito dell’Alleanza Atlantica spiega che i nostri caccia avranno mansioni di polizia aerea

·1 minuto per la lettura
Due F-35 in volo
Due F-35 in volo

Escalation ci mancavi, l’Italia è pronta a dispiegare i suoi F-35 in Islanda in missione Nato, lo riporta il sito dell’Alleanza Atlantica che spiega che i nostri caccia avranno mansioni di polizia aerea. Alcuni dei caccia F-35A dell’Aeronautica Militare raggiungeranno dunque l’Islanda ed avranno la mission di supportare i compiti di polizia aerea dell’Alleanza nell’estremo Nord. Il dispiegamento avrà la durata di due mesi e prevederà l’arrivo in Islanda dei velivoli che l’Arma Azzurra ha di stanza presso la base aerea pugliese di Amendola.

L’Italia dispiega i suoi F-35 in Islanda

Si tratterebbe comunque di una “missione di routine programmata che ha l’obiettivo di fornire velivoli intercettori a supporto della sorveglianza aerea islandese”. Ma cosa faranno nel concreto i nostri F-35, oltre che far arrabbiare Vladimir Putin? Dovranno effettuare un addestramento Nato ed esercitazioni di volo di routine. Il distaccamento dell’Aeronautica Militare Italiana è composto da più di 130 donne e uomini.

Quattro caccia per la terza missione

Con essi ci sono quattro caccia F-35A tra cui piloti, personale di terra, personale di supporto e protezione delle forze. Si tratta, a voler essere precisi, del terzo dispiegamento di caccia italiani di quinta generazione in Islanda a partire dal 2019. Il nostro paese aveva già sostenuto la missione con l’Eurofighter Typhoon per salvaguardare lo spazio aereo nell’estremo Nord nel 2013, 2017, 2018 e 2019.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli