Il soccorritore del 118 è morto dopo l’impatto frontale con una mercedes che entrava in carreggiata

·2 minuto per la lettura
Gabriele Mimmi
Gabriele Mimmi

Incidente in moto sulla Futa a Pianoro, l’infermiere Gabriele Mimmi è morto a soli 26 anni dopo il tremendo impatto della sua due ruote contro una vettura. Gabriele, amatissimo nell’ambiente dei soccorritori del 118, era sposato e padre da poco e la sua scomparsa ha gettato nello sconforto le persone che lo amavano. Lo schianto che ha portato alla morte di Gabriele è avvenuto ieri pomeriggio, 19 maggio, lungo la via Nazionale, la strada 65 della Futa, all’altezza di via del Sassetto.

Incidente in moto sulla Futa a Pianoro, morto 26enne

Secondo una ricostruzione dell’accaduto riportata dai media locali la motocicletta alla cui guida c’era Gabriele e che procedeva in direzione Bologna si è scontrata con una Mercedes alla cui guida c’era un 72enne del luogo. L’auto tedesca stava uscendo un’azienda posta ai lati della strada e si stava immettendo sulla carreggiata in direzione opposta, vale a dire verso Pianoro Vecchia. Sul perché quella manovra sia sfociata nel tremendo impatto che ha stroncato la vita di Gabriele è ancora buio fitto, gli agenti della Polizia Municipale prontamente intervenuti hanno avviato precisi rilievi che sono parte di un verbale finito al vaglio degli inquirenti, come da prassi anche in precedenti casi di cronaca.

Incidente in moto sulla Futa: soccorsi tempestivi ma inutili

Sta di fatto che l’impatto frontale è stato violentissimo, tanto forte da scaraventare letteralmente Mimmi e il suo mezzo in mezzo alla vegetazione sul lato opposto della carreggiata. Alcuni media locali che hanno dato la notizia del tragico sinistro parlano di un arrivo repentino della motocicletta nella zona di manovra della Mercedes, il che avrebbe impedito al conducente attuare una manovra di elusione. I soccorsi sono stati immediati: municipale, vigili del fuoco, carabinieri della stazione di Pianoro e mezzi del 118, fra cui quelli dei colleghi di Gabriele. Questi ultimi hanno provato a salvare la vita al loro amico e collega trasportandolo a razzo e in codice rosso all’Ospedale Maggiore, ma purtroppo invano.

Incidente in moto sulla Futa: il cordoglio dei colleghi infermieri

Il giovane papà è spirato poco dopo l’arrivo al Pronto Soccorso del nosocomio. Purtroppo gli incidenti a forte velocità fra auto e moto sono quasi sempre fatali per i centauri. La comunità di Pianoro è rimasta sconvolta dalla notizia della morte di Gabriele, che era molto conosciuto anche perché figlio di uno storico gommista del territorio. Mimmi era noto per la sua disponibilità e per il cuore che metteva nell’aiutare gli altri. E sulla pagina Facebook dell’Ordine degli Infermieri di Bologna è comparso il post di cordoglio del presidente Pietro Giurdanella: “L’Ordine stringe al cordoglio dei suoi cari, condividendo la raccolta fondi lanciata dai colleghi a sostegno della famiglia, in particolare della piccola che ha perso prematuramente il papà”.