Il sottosegretario alla Salute interviene sul tema del momento in materia di lotta al Covid

·1 minuto per la lettura
Il sottosegretario Sileri
Il sottosegretario Sileri

Sul tema delle mascherine al chiuso che secondo quanto stabilito dal governo dovrebbero essere dismesse a partire dal primo maggio Pierpaolo Sileri ha tracciato una rotta durante un’intervista ad Rtl 102.5: “Decideremo in settimana in base ai numeri”. Più approfonditamente Sileri ha spiegato che “prenderemo una decisione la prossima settimana guidata dai numeri”.

Mascherine al chiuso, Sileri: “Decideremo a breve”

“È comunque tempo di eliminare l’obbligo di mascherina al chiuso in alcune circostanze”. E ancora: “È ovvio che dovrà essere tenuta nei viaggi in treno e sui mezzi pubblici. Anche negli uffici, dove c’è un contatto più stretto tra soggetti adulti”. E in chiosa, come raccomandazione: “Spostiamo la mascherina dalla faccia alla tasca, non la abbandoniamo. I contagi ancora ci sono, quindi dobbiamo essere prudenti. Sono convinto che a giugno e luglio saremo senza mascherina”.

“Richiami come per tutti gli altri virus”

E sui vaccini? “Nei prossimi anni dovremo farci richiami del vaccino contro il Covid. Non parliamo di quarta dose, quindi, ma di richiamo come accade con tutti i vaccini contro i virus che circolano più facilmente”. Ha spiegato Sileri: “Io che faccio il medico dal ’98 quanti richiami ho fatto? Una ventina. L’immunità da questo tipo di virus non è eterna. Neppure quella per il tetano”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli