Il tassista ha aggredito una ragazza in pieno centro

·1 minuto per la lettura
tassista
tassista

Un tassista ha preso a calci e pugni una ragazza in piazza Santa Trinità a Firenze. Un atto di grande violenza, condannato dal sindaco Nardella. Le immagini sono state diffuse sui social network.

Firenze, tassista aggredisce una ragazza a calci e pugni in pieno centro cittadino

La sera di giovedì 13 gennaio un tassista ha picchiato una ragazza in pieno centro. L’uomo, accanto alla sua auto in piazza Santa Trinità, ha tirato un calcio e poi un pungno in faccia ad una ragazza, prima che intervenissero i suoi amici per bloccarlo. La denuncia è arrivata da Instagram, dove la pianista Giulia Mazzoni ha deciso di diffondere il video dell’aggressione nelle sue stories, prendendolo da utenti che lo avevano già diffuso.

Firenze, tassista aggredisce una ragazza: “Questa persona è ancora in servizio”

Ieri sera quest’uomo ha picchiato una ragazza che conosco in piazza Santa Trinita, pubblico il suo viso affinché tutti possano vederlo e riconoscerlo” ha scritto la pianista, commentando il video dell’uomo che aggrediva la ragazza. “Un fatto gravissimo per il quale prendere provvedimenti. Immediati. Questa persona è ancora in servizio” ha aggiunto l’artista, mostrando anche il volto del tassista. Non si conoscono i motivi della gravissima aggressione.

Firenze, tassista aggredisce una ragazza: le parole del sindaco

In tanti chiedono sui social che vengano presi provvedimenti immediati contro il tassista, come il ritiro della licenza. “È un fatto gravissimo e inaccettabile per una città come Firenze. Mi auguro che le forze dell’ordine e le autorità giudiziarie individuino questa persona che merita di essere perseguita con la massima severità” ha dichiarato il sindaco Dario Nardella.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli