Il tasso di gradimento di Biden scivola al 39%

Tayfun Coskun / ANADOLU AGENCY / Anadolu Agency via AFP

AGI - È Election Day in America mentre il tasso approvazione di Joe Biden scivola al 39%, un punto in meno rispetto al mese scorso.

Lo rileva l'ultimo sondaggio Reuters-Ipsos mentre gli elettori votano per il Midterm.

In gioco c'è il controllo del Congresso. Tradizionalmente il partito del presidente in carica viene penalizzato al voto di metà mandato e l'entità della sconfitta è inversamente proporzionale alla popolarità del capo della Casa Bianca.

I dem potrebbero perdere la maggioranza sia alla Camera e sia al Senato. Solo nel 1998 (quando Bill Clinton aveva un tasso di approvazione al 66%) e nel 2002 (con George W. Bush al 63%), il partito del presidente mantenne il controllo di Capitol Hill, anche conquistando un maggior numero di seggi.

Un terzo del campione del sondaggio segnala che il problema principale per l'America è l'economia mentre per un elettore su dieci la vera questione è l'escalation del crimine e per uno su quindici è il diritto all'aborto messo in discussione dalla Corte Suprema.