Il traffico autostradale di Ferragosto 2022

Traffico
Traffico

Nella giornata di oggi, lunedì 15 agosto, le persone sono pronte a festeggiare Ferragosto. Anas ha previsto solo bollino giallo, ma è il caso di mantenere sotto controllo la situazione in tempo reale.

Traffico Autostradale Ferragosto 2022: la situazione in tempo reale

Ferragosto è arrivato e tanti italiani hanno organizzato qualche gita e qualche viaggio. La situazione del traffico parla di bollino giallo, ovvero il livello “meno grave”. Non dovrebbero esserci molte code perché nonostante qualcuno deciderà di partire oggi, la maggior parte delle persone è già partita nei giorni scorsi. Il sito “Autostrade per l’Italia” parla di traffico rallentato tra San Vittore e Caianello per incidente in direzione Napoli, al km 683.7. Tra Cava de’ Tirreni e Salerno si registra traffico intenso al km 49.6 in direzione Salerno. Traffico rallentato anche tra Pescara Nord e Bivio A14/A25 Torano-Pescara per veicolo in avaria.

Non dovrebbero esserci particolari problemi per il traffico sulle autostrade nella giornata di Ferragosto. Anas ha previsto bollino giallo. Non bisogna dimenticare di guidare con prudenza, soprattutto in caso di condizioni meteorologiche avverse. Nella giornata di oggi, infatti, sono previste precipitazioni sparse, soprattutto su Toscana, Umbria, Marche e Lazio. Dalle 7 alle 22 è in vigore il divieto di transito dei mezzi pesanti in autostrada.

Le previsioni Anas

Come preannunciato da ANAS nei giorni scorsi, anche a Ferragosto il traffico riguarderà i principali itinerari turistici. Il traffico sarà sulla A2 “Autostrada del Mediterraneo”, che attraversa Campania, Basilicata e Calabria, sulle statali 106 Jonica e 18 Tirrena Inferiore in Calabria, sulle autostrade A19 Palermo-Catania e A29 Palermo-Mazara del Vallo in Sicilia, sulla strada statale 131 Carlo Felice in Sardegna, sulla strada statale 148 Pontina nel Lazio, sull’itinerario E45 (SS675 e SS3 bis) che interessa Umbria, Toscana, Emilia Romagna e collega il nord est con il centro Italia e sulle direttrici SS1 Aurelia (Lazio, Toscana e Liguria) e SS16 Adriatica (Puglia, Molise, Abruzzo, Emilia-Romagna e Veneto), ma non sarà intenso.