Il Tribunale dei Minori ha deciso che la piccola starà con la madre e con il nonno paterno

La scena del dramma-reato
La scena del dramma-reato

È stata dimessa dall’ospedale la bimba lanciata dal padre giù dal balcone a Fisciano, il Tribunale dei Minori di Salerno ha contestualmente deciso che la piccola starà con la madre e con il nonno paterno. Nelle ore scorse la piccola di 2 anni ha dunque lasciato l’ospedale Santobono di Napoli. Questo dopo che il 30 ottobre scorso a Fisciano, era stata lanciata dal padre 40enne giù dal balcone di casa.

Dimessa la bimba lanciata nel vuoto dal padre

Le indagini dei carabinieri avevano accertato poi che l’uomo era in preda ad un “delirio psicotico”, dietro sua stessa ammissione, in ragione della “voce di Dio che mi ha detto di farlo“. Per disposizione dei giudici nelle more dell’indagine la minore sarà affidata alla mamma e al nonno paterno.

La consulenza della procura di Nocera Inferiore

Dal canto suo la Procura di Nocera Inferiore ha appena affidato ad uno specialista di Roma la perizia psichiatrica. La consulenza di parte dovrà certificare le condizioni dell’uomo al momento del fatto-reato. Il 40enne è in carcere per tentato omicidio ed al Gip aveva ammesso il gesto. C’erano state pare avvisaglie: giorni prima l’uomo era andato in visita da un neuropsichiatra che aveva certificato in lui uno stato di “forte stress ed esaurimento”. Lo specialista aveva anche prescritto al 40enne due farmaci dall’effetto calmante.