Il tribunale di Arezzo respinge la richiesta di doppia genitorialità di due donne

Laurence Mouton / AltoPress / PhotoAlto via AFP

AGI - Il tribunale di Arezzo ha respinto il ricorso delle due mamme di Anghiari che chiedevano entrambe il riconoscimento della genitorialità e non solo la donna che li ha partoriti.

Le due donne hanno avuto i bimbi grazie all'inseminazione artificiale, praticata in Spagna, con successivo trasferimento ed impianto degli ovociti sulla compagna.

Per l'anagrafe, dunque, la mamma dei gemellini sarà sola una, cioè la donna che li ha messi al mondo.

Nel ricorso le due mamme facevano leva sul fatto che entrambe sono biologicamente le madri, essendo gli ovociti impiantati della compagna.

"L'esigenza di tutela dell'interesse dei minori - scrive il tribunale - allo stato della legislazione vigente, non può legittimare il tribunale a sostituire le proprie valutazioni con quelle spettanti esclusivamente al legislatore".

La sentenza, dunque, della sezione civile del tribunale di Arezzo rimarca il fatto di un vuoto normativo che rimane da colmare.