Il tweet del ministro della sanità Véran fra allarme ed incentivo a vaccinarsi più in fretta

·2 minuto per la lettura
Francia a rischio nuova ondata estiva di contagi
Francia a rischio nuova ondata estiva di contagi

Covid in Francia, le autorità lanciano l’allarme innescato dal diffondersi della variante Delta: c’è il rischio, dopo quella devastante della primavera, di una nuova ondata a fine luglio se i contagi dovessero continuare a salire. In Francia infatti i contagi sono tornati a crescere proprio a causa della variante “ex indiana” e le autorità stanno cercando di porre rimedio tecnico all’eventualità di una nuova serie di misure, misure estive. Tuttavia il dato empirico è che la variante Delta e la situazione che la stessa sta innescando nel Regno Unito qualche preoccupazione a stanno creando.

Francia a rischio nuova ondata per luglio: il tweet del ministro

La riprova sta nel tweet del ministro della Sanità francese Olivier Véran, che sostiene che “l’esempio inglese dimostra che una nuova ondata è possibile già alla fine del mese di luglio”. Poi la precisazione del titolare del dicastero che fa il paio con l’arma della campagna vaccinale: “Possiamo limitarla e limitare l’impatto sanitario con i gesti precauzionali, i vaccini. I vaccini fanno calare i rischi gravi anche per quanto riguarda la variante delta. Vaccinati ci si ammala di meno e si trasmette di meno e si vive meno nello stress”.

Le autorità: Francia a rischio nuova ondata a luglio, obiettivo immunità di gregge

Secondo Véran dunque l’obiettivo è quello dell’immunità di gregge: “È una sfida collettiva quella di poter raggiungere l’immunità di gregge. Dobbiamo riuscire insieme”. Poi il ministro della sanità francese snocciola i dati sull’andamento della campagna vaccinale che in particolar modo negli ultimi giorni hanno fatto registrare una vera impennata operativa: “Questa settimana 4,1 milioni di persone sono state vaccinate di cui 1,2 milioni con una prima dose. È un record. Ma dobbiamo andare ancora più velocemente. È una corsa contro il tempo quella che il nostro Paese affronta”.

A fine luglio Francia a rischio nuova ondata: i numeri della pandemia

I dati sui contagi in Francia risentono dell’incidenza della Delta ma, a dire il vero e allo stato dell’arte, non in maniera così clamorosamente funesta, il che lascerebbe supporre che il ministro abbia voluto più incentivare che spaventare la popolazione francese. Nelle ultime 24 ore oltralpe sono stati registrati 2.549 nuovi casi positivi al Covid-19. Questi numeri portano il numero totale dall’inizio della pandemia a 5.786.203 casi. Da ieri si sono registrati 9 morti in più, portando il totale dei decessi dall’inizio della pandemia a 111.190. Il tasso di positività negli ultimi 7 giorni si attesta allo 0,8%.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli