"Il vaccino rende liberi", l'incredibile risposta di un prof di Palermo a Letta

“Il vaccino rende liberi”, così il professore palermitano di Marketing Gandolfo Dominici ha modificato la frase della foto famosa che ritrae l’ingresso del campo di sterminio di Auschwitz. Lo ha fatto in risposta a un tweet del segretario del Pd Enrico Letta, in cui era scritto che il vaccino è “libertà di andare a scuola in presenza, di viaggiare, di intraprendere, di partecipare ad attività culturali”.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Il docente dell’Università di Palermo nelle scorse settimane aveva firmato insieme a una dozzina di colleghi, una quindicina di amministrativi e alcuni studenti, una lettera contro il Green Pass all’interno delle università. Raggiunto da Repubblica, il professore diceva “non sono un no vax, ma sul fatto che sia vaccinato o meno non rispondo”. 

Dominici, insieme ad altri quattro colleghi, è anche firmatario di un appello al Consiglio d’Europa, in cui compare anche il nome di Paolo Becchi, ex ideologo del Movimento Cinque Stelle e convinto oppositore al Green Pass e al vaccino.  

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli