Il Vaticano piange la perdita di uno storico porporato

Cardinale Tomko
Cardinale Tomko

Il Vaticano piange la dipartita del cardinale Jozef Tomko. Con i suoi 98 anni era il più anziano dei porporati. In vita Tomko è stato prefetto emerito della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli e  e del Pontificio Comitato per i Congressi Eucaristici Internazionali. Il decesso è avvenuto nella mattina dell’8 agosto. A informare della morte del cardinale slovacco è stato Vatican News.

Morto il cardinale Jozef Tomko: la degenza al Gemelli

Jozef Tomko è morto nel suo appartamento a Roma. Come informa Avvenire, il porporato era qui assistito dalle Suore della Carità di San Vincenzo de Paoli. Lo scorso 25 giugno, il prelato era stato ricoverato presso il policlinico Gemelli per una lesione alla vertebra cervicale. Per circa quarantadue giorni è stato curato in ospedale, ma lo scorso 6 agosto Tomko è tornato a casa dove stava proseguendo le cure ed era assistito da un infermiere del Vaticano. Nel corso del periodo passato in ospedale ha ricevuto la visita del segretario di Stato Pietro Parolin.

L’incontro con papa Francesco

Lo scorso 30 aprile, in occasione dell’incontro con i partecipanti al pellegrinaggio slovacco, papa Francesco aveva incontrato Jozef Tomko in Aula Paolo VI. Nel suo discorso, il pontefice aveva dichiarato: “Saluto cordialmente il cardinale Jozef Tomko, la cui presenza ci fa sentire che la Chiesa è una famiglia che sa onorare l’anzianità come un dono”. In tale occasione Francesco aveva aggiunto scherzosamente che Tomko sembrasse più giovane di lui.