Il venticinquenne romano ha commesso un furto in un market

·1 minuto per la lettura
furto supermercato
furto supermercato

Un romeno di 25 anni, ricoverato all’ospedale Santo Spirito di Roma e risultato positivo al Covid-19, è scappato dalla struttura. Soltanto qualche giorno dopo essersi dato alla fuga si è recato in un supermercato di Aprilia per svaligiarlo. L’uomo ha messo a segno un colpo da circa 200 euro.

Le immagini delle telecamere lo hanno tuttavia incastrato. Le forze dell’ordine, infatti, lo hanno individuato e arrestato. Una volta in questura hanno anche scoperto dei precedenti in ospedale. Per questa ragione, adesso, oltre che di furto aggravato, è accusato anche di avere violato le norme emanate per evitare la diffusione del virus.

La fuga dall’ospedale e il furto

Soltanto dopo l’arresto gli agenti della Polizia di Roma si sono accorti che il giovane romeno, oltre a non dovere compiere il furto, non doveva neanche essere fuori casa. Era, infatti, risultato positivo al Covid-19. Per svaligiare il supermercato il venticinquenne ha dunque anche violato la quarantena. Precisamente il tampone era stato effettuato il 13 novembre, mentre il colpo era stato messo a segno meno di una settimana dopo.

Per questa ragione i dipendenti del supermercato e i militari che sono entrati a stretto contatto con il malvivente sono stati sottoposti a tampone. In attesa dell’esito si trovano in isolamento fiduciario. Il ragazzo, invece, è stato nuovamente affidato alle cure dei sanitari presso l’ospedale “Santa Maria Goretti” di Latina.