Il vento spazza il Pm10: in Lombardia valori sotto la soglia

Mlo

Milano, 27 feb. (askanews) - Scendono i livelli di concentrazione del Pm10 nell'aria a Milano e provincia, dove i valori nella giornata di mercoledì 26 febbraio si sono mantenuti al di sotto della soglia di 50 microgrammi al metrocubo, ad eccezione di Saronno, nel Varesotto, dove hanno toccato il tetto dei 59 microgrammi al metrocubo. A Milano città, secondo i dati giornalieri diffusi da Arpa Lombardia, la centralina di Marche ha registrato 43 microgrammi al metrocubo, Pascal 42, Senato e Verziere, in centro, rispettivamente 44 e 41. Nell'hinterland il valore più basso è quello di Cantù con 16 microgrammi al metrocubo.

Il calo degli inquinanti sotto i limiti, tuttavia, riguarda tutta la regione Lombardia. Cosa che fa pensare più a un fattore meteo all'origine di questa riduzione che non le misure di contenimento da Coronavirus. L'Arpa Lombardia, infatti, fa notare che negli ultimi due giorni ci sono state condizioni meteo favorevoli alla dispersione degli inquinanti: mercoledì e giovedì il vento ha permesso di riportare le concentrazioni al di sotto dei valori di guardia. Poi il traffico è sicuramente diminuito, lo smartworking aumentato, ma al momento, precisano, non ci sono evidenze di una connessione tra il Coronavirus e lo smog, solo una concomitanza di fattori.