Il viaggio del Bivacco Messner in un doc al Lido di Venezia

webinfo@adnkronos.com

Il viaggio del Bivacco Messner, vero rifugio alpino partito dal cuore delle Alpi, verso la laguna di Venezia e diventato una installazione con all'interno sette opere d'arte di altrettanti artisti, è stato raccontato dalla regista Traudi Messini nel documentario 'Bivacco' che verrà presentato domani all'Hotel Excelsior al Lido di Venezia, nello spazio della Regione del Veneto, proprio in concomitanza con la chiusura della 76esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica. Il lavoro racconta il viaggio di un vecchio bivacco alpino dalle Alpi verso l’isola di San Servolo dove è tutt'ora visibile.  

Reinhold Messner ha generosamente prestato il bivacco intitolato a suo fratello Gűnther, scomparso tragicamente sul Nanga Parbat nel 1970, per la realizzazione di questo progetto voluto ed organizzato dall’Associazione Art in the Alps Verein; il video è stato prodotto per Rai Sűdtirol. Alla presentazione, che si colloca nell'ambito della cerimonia di premiazione degli Iia - International Audiovisual Award promossi dalla Fondazione Filmagogia, parteciperanno Hannes Egger, artista e ideatore del progetto Bivacco; Traudi Messini, regista; Patrizia Spadafora, presidente associazione ArtintheAlps Verein; Paolo Berloffa, direttore artistico associazione ArtintheAlps Verein.