Il virologo Massimo Galli: "Sono stato curato con gli anticorpi monoclonali"

·1 minuto per la lettura
Massimo Galli (Photo by Alessandro Bremec/NurPhoto via Getty Images)
Massimo Galli (Photo by Alessandro Bremec/NurPhoto via Getty Images)

Il virologo Massimo Galli, che ha contratto la variante Omicron del Covid pur avendo ricevuto tre dosi di vaccino, ha spiegato di essere stato curato in ospedale con gli anticorpi monoclonali. "Mi è stato consigliato visti i miei fattori di rischio", ha detto.

LEGGI ANCHE: Il virologo Galli contagiato da Omicron nonostante tre dosi di vaccino: "Sono stato malissimo"

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Galli: "Covid ha rallentato la strada verso l'eliminazione dell'HCV"

Galli ha contratto il Covid in forma grave: "Se non avessi avuto le tre dosi, sarei stato un candidato perfetto per un'evoluzione negativa della malattia e per il ricovero", ha detto. Galli, che ha 70 anni ed è stato primario di Malattie Infettive all'Ospedale Sacco di Milano, ha replicato alle accuse di essere stato salvato non dal vaccino ma dalle cure domiciliari. "Bisogna vaccinarsi, vaccinare i bambini e avere il massimo della cautela", ha detto.

LEGGI ANCHE: Galli: "Positivo a covid con Omicron, sono stato malissimo" - Video

Quanto alle sue condizioni di salute, ha precisato: "Sto discretamente meglio rispetto ai giorni scorsi. Sono molto stanco, mi sento tutto rotto. Credo di essermi contagiato attorto al 31 dicembre nonostante abbia fatto in quei giorni una vita claustrale: ho visto poche persone, tutte trivaccinate e spesso tamponate. Non sono andato in ospedale, non ho visto pazienti".

LEGGI ANCHE: Galli: "Curato con anticorpi monoclonali per i miei fattori di rischio"

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Covid, Rezza "Omicron estremamente contagiosa, rallentare corsa"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli