Il virologo milanese spiega in un tweet che la sottovarianti Covid sono davvero infide

Il virologo Roberto Burioni
Il virologo Roberto Burioni

Proprio nel giorno in cui l’Oms fa sapere con una nota ufficiale che non siamo mai stati così vicini a prevalere sulla pandemia arrivano le “brutte notizie” di Roberto Burioni: “Omicron 4 e 5 sono più contagiose”.

Le “brutte notizie” di Burioni su Omicron

Il virologo milanese spiega in un tweet che la sottovarianti Covid sono davvero infide e che quelle che sta fornendo sul social non sono sue opinioni scientifiche ma l’esito di uno studio terzo che lui riporta e “legge”. Ecco cosa ha scritto Burioni: “Uno studio sulla variante Omicron 4/5 ci conferma la maggiore contagiosità, la capacità di infettare le persone vaccinate e/o guarite (anche da Omicron 1 o 2) e purtroppo è prevedibile anche una maggiore patogenicità. Vaccinatevi e al chiuso state attenti“.

Lo studio giapponese pubblicato su “Cell”

Il docente all’università Vita-Salute San Raffaele di Milano ha postato uno studio giapponese, pubblicato su ‘”Cell”. E quel report spiega qualcosa in più in ordine alle caratteristiche delle sottovarianti Omicron, comprese Ba.4 e Ba.5. Il professor Burioni precisa a fine post che “come sempre queste non sono mie personali opinioni o previsioni sul futuro, sono i dati contenuti in un lavoro scientifico che è appena uscito”.