Il virus lascia dei segni anche nei pazienti asintomatici

·2 minuto per la lettura
Coronavirus Capua conseguenze
Coronavirus Capua conseguenze

Nel suo consueto intervento a Di Martedì su La7, la virologa Ilaria Capua ha fatto notare come anche coloro che contraggono il coronavirus in forma lieve possono avere delle conseguenze a lungo termine. L’esperta si sofferma in particolare sui concetti di infezione e malattia: “In un report dell’Oms c’è una sintesi, molto facile da capire. Nella maggioranza dei casi il covid non provoca sintomi, nel 10 -15% provoca sintomi che possono diventare gravi. Nel 5% dei casi la situazione diventa molto grave e può portare alla morte”.

Capua, le conseguenze del Coronavirus

“C’è un’altra cosa però che è venuta fuori da questo report – sottolinea la virologa – e che è la famosa vespa nell’occhio cioè, anche le persone che fanno la forma lieve e non sviluppano forma clinica, possono avere degli strascichi, posso avere delle conseguenze a lungo termine”. Per la Capua non si tratta solo di problemi di equilibrio mentale, ma “di sono una serie di altri strascichi che si cominciano a vedere in questo momento in cui i dati sono in evoluzione. Ci sono dei tatuaggi, chiamiamoli così, che il virus lascia sul cuore e nei muscoli”.

La virologa si dedica poi anche a sottolineare come la situazione sia al momento molto delicata e di come ci sia bisogno di tutti per cercare di superare questo difficile inverno. “Il virus c’è – dice Ilaria Capua – il suo obiettivo è infettare il più alto possibile di persone nel più breve tempo possibile. Vorrei chiedere alle persone che si mettono sempre la mascherina: quanti di loro sono finiti in ospedale?”. L’appello in questo caso è rivolto ai molti che purtroppo continuano a non utilizzare il dispositivo di sicurezza personale.