Il virus si è diffuso tra personale sanitario e ospiti della struttura

·2 minuto per la lettura
Focolaio Casa Serena, altri nove contagiati tra il personale dell’Rsa
Focolaio Casa Serena, altri nove contagiati tra il personale dell’Rsa

Peggiora la situazione epidemiologica nella casa di riposo Casa Serena di Poggio, frazione di Sanremo. Nelle ultime ore sono state infatti registrate nuove positività all’interno del focolaio, tanto da richiedere l’arrivo di nuovi operatori socio sanitari provenienti dall’esterno in sostituzione di quelli contagiati. A seguito dell’ultimo screening sugli ospiti, disposto dalla Asl1 Imperiese e supervisionato da Giovanni Cenderello, primario di Malattie Infettive del Borea, sono circa due terzi gli ospiti della struttura contagiati dal coronavirus.

I nuovi positivi delle ultime ore

Con i nuovi tamponi effettuati nella mattinata dell’8 gennaio sono stati infatti riscontrati nove nuovi casi, di cui sette operatori socio sanitari e due addetti alle pulizie. Nel frattempo sia l’Asl locale che il comune di Sanremo sono al lavoro per reperire nuovi operatori sa inviare nella struttura a causa della carenza di personale.

Dovrebbe avvenire a breve inoltre il trasferimento di alcuni degli ospiti dell’Rsa in una struttura sita a Colle di Nava e gestita dalla cooperativa Il Faggio. Tuttavia, l’assessore ai Servizi Sociali del comune di Sanremo ha spiegato che un’eventuale decisione di questo tipo dovrà essere prima concordata con i parenti dei trasferiti.

Focolaio nella residenza Casa Serena

Il focolaio è scoppiato quando un’operatrice socio sanitaria aveva presentato alcuni sintomi, tra cui la febbre. Era risultata positiva al tampone rapido e da quel momento il virus si è diffuso velocemente, tanto che la mattina del 4 Gennaio 2020 sono stati riscontrati 36 ospiti contagiati e 20 tra infermieri e dipendenti.

La Asl1 Imperiese, nella serata, ha deciso di effettuare uno screening nella struttura e il risultato è stato davvero allarmante. Il bilancio si è aggravato notevolmente, portando ad un numero di pazienti positivi pari a due terzi di quelli presenti nella struttura. Un dato davvero molto significativo, tenendo conto anche del numero di operatori socio sanitari risultati positivi.

Nella giornata di domenica 3 Gennaio è avvenuto il primo ricovero di un anziano con sintomi ma che era stato trasferito in ospedale per instabilità del carattere provocata all’isolamento a cui sono costretti tutti gli ospiti della struttura. Per quanto riguarda gli altri residenti di Casa Serena sono quasi tutti asintomatici. La situazione degli infermieri è un po’ diversa. Ci sono 20 unità su 80 in quarantena. L’azienda sanitaria imperiese ha mandato un paio di infermieri e i Gsat, nucleo specializzato nell’assistenza a domicilio.