Illeciti nella produzione, sequestrata azienda ittica Catania

(Segue)

Palermo, 14 gen. (askanews) - La Capitaneria di Porto di Catania, insieme ai carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico etneo, ha sequestrato sotto il coordinamento della Procura di Catania lo stabilimento produttivo della "Jonica pesca" di Acireale, una delle maggiori società del settore ittico in Sicilia, ed eseguito il decreto di divieto di dimora a carico del suo amministratore e legale rappresentante.

Le indagini hanno preso avvio a fine 2018 a seguito di un controllo finalizzato alla verifica del rispetto della normativa nazionale e comunitaria sulla filiera ittica presso la società, che si occupa di stoccaggio, lavorazione e trasformazione di pesci, crostacei e molluschi. Emerse le prime irregolarità si è proceduto all'integrazione delle ispezioni connesse al rispetto delle norme ambientali, che attraverso l'analisi del territorio, sono riusciti ad individuare un pozzo esterno all'area dello stabilimento utilizzato abusivamente da parte del titolare del deposito ittico per tutte le procedure di lavorazione del pescato e per la pulizia dei locali.