Illimity al fianco di MeglioQuesto per esordio mercato AIM Italia

·2 minuto per la lettura
featured 1428965
featured 1428965

Roma, 12 lug. (askanews) – Illimity Bank è al fianco di MeglioQuesto nell’ esordio sul mercato Aim italia. MeglioQuesto S.p.A è un’azienda specializzata

nel settore della customer experience multicanale, e per illimity

si tratta della prima operazione di IPO nel ruolo di Nomad,

figura che riveste un ruolo centrale nel percorso di quotazione

su AIM Italia, affiancando le aziende che intendono aprirsi a

nuove opportunità di accesso al mercato dei capitali per

consolidare la propria posizione e accelerare i propri piani di

sviluppo.

Francesco Mele, Chief Financial Officer and Head of Central

Functions di illimity:

“MeglioQuesto rappresenta il tipico percorso di accompagnamento

alla crescita che caratterizza l’operatività di Illimity. Che

nasce per finanziare le PMI con potenziale e anche quelle che

magari hanno passato un periodo di discontinuità, oppure quelle

che vogliono crescere, che in un mondo bancario tradizionale

inquadra con maggiore difficoltà. Ed è il nostro debutto nel

Capital Market, si tratta di una impresa che svolge un ruolo

importante nel customer interaction dove l’elemento digitale

diventa sempre più importante, una azienda che è cresciuta a più

del 100 per cento annuo di Ebitda, con una crescita in ricavi

media negli ultimi cinque anni del 36 per cento e che ha

quadruplicato la base clienti”.

La Banca, nata proprio con l’obiettivo di riconoscere e

valorizzare il potenziale delle PMI, con la Unit di Capital

Markets, ha ampliato dallo scorso marzo la propria offerta al

servizio delle imprese, con servizi sia nell equity che nel debt

capital market svolgendo attività di Nomad, Global Coordinator

sull AIM e Arranger supportando i clienti nel collocamento di

mini-bond, sia sul mercato che tramite private placement,

garantendo anche supporto nella ricerca di soluzioni di

mitigazione del rischio. Il tutto focalizzato al raggiungimento

di obiettivi importanti. Ancora Francesco Mele:

“Abbiamo recentemente aggiornato il nostro piano industriale per

riflettere l’esperienza accumulata negli ultimi 2 anni. Noi siamo

nati che eravamo una presentazione power point, oggi siamo 650

persone e cominciamo ad avere una struttura”.

Quindi il piano conferma questi pilastri e si propone di

arrivare in termini di redditività ai vertici del sistema.

Quest’anno arriveremo al 10 per cento circa, obiettivo è arrivare

al 15 nel 2023 e andare al 20 nel 2025 con oltre 240 milioni di

utile. Obiettivi molto ambiziosi però avendo lanciato una banca

nuova è giusto porsi degli obiettivi ambiziosi”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli