Ilva, Bonafede: lo scudo penale non è questione posta da Mittal

Xfi

Firenze, 7 nov. (askanews) - Lo scudo penale "è il punto su cui tutti continuano a insistere. Il presidente Conte è stato chiarissimo ed è stato altrettanto chiaro il ministro Patuanelli. È stata posta la questione a Mittal, il quale ha chiaramente detto che non è il punto. Non capisco perché la stampa italiana" torni su questo. Lo ha detto il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, a margine del Congresso Nazionale del Notariato in corso a Firenze. "Questo io lo capisco, nel senso che la stampa italiana voglia trovare necessariamente un punto di divergenza all'interno delle forze di maggioranza questo ho capito che è la passione della stampa italiana e ne prendo atto. Dopodiché stiamo dicendo e lo sta dicendo il presidente del Consiglio, come lo sta dicendo il ministro Patuanelli, il governo è andato lì e ha detto: qual è il problema? Perché da parte nostra c'è anche una disponibilità in quel senso. Questa disponibilità non è stata accolta, perché il problema di Mittal non è lo scudo penale. Il problema di Mittal è semplicemente che non riesce a sostenere il piano industriale così come era stato concordato", ha concluso Bonafede.