Ilva, Labriola (Fi): inutili prove muscolari e zero soluzioni

Pol/Bac

Roma, 16 nov. (askanews) - "Chi afferma che ad ArcelorMittal non serve l'immunità mente sapendo di mentire. Lo scudo penale serve per produrre, tant'è vero che la sua eliminazione costringe l'investitore a chiudere gli impianti del siderurgico di Taranto". Lo afferma, in una nota, Vincenza Labriola, deputata di Forza Italia.

"L'esecutivo e ArcelorMittal - aggiunge - abbandonino la via giudiziaria che non porta a nulla di buono se non alla perdita, nell'immediato, di migliaia di posti di lavoro. Siamo di fronte ad un disastro: l'indotto deve ancora ricevere 50 milioni di euro da ArcelorMittal e 150 milioni dall'amministrazione statale, le bonifiche sono ferme, non si sta facendo nulla per evitare lo spegnimento dell'altoforno e niente per la sicurezza dei lavoratori. Se gli altoforni non chiuderanno si dovranno ringraziare nuovamente i lavoratori che hanno annunciato di non voler eseguire l'ordine di spegnere gli impianti. Nonostante questo resta comunque il problema dell'approvvigionamento delle materia prime, sospeso dalla proprietà. La situazione è drammatica e, ad ora, non intravediamo alcuna soluzione, ma solo inutili prove muscolari", conclude.