Immatricolazioni auto dicembre 2019 Europa: azioni FCA in forte calo

Immatricolazioni auto dicembre 2019

Immatricolazioni auto di Dicembre 2019 positive per FCA che segna un +13,8%: dato per niente incoraggiante considerando la caduta complessiva delle immatricolazioni e delle azioni durante tutto il 2019. Rispetto al 2018 infatti, il gruppo Fiat Chrisler Automobilies ha perso il 7,3%. Un segnale che rischia di sfociare in una perdita di fiducia e potenza decisionale fra l’accordo PSA con FCA. Il gruppo Francese è sommariamente andato molto meglio di quello Italiano.

Immatricolazioni auto Dicembre 2019 in Europa

Una crescita positiva rispetto al 2018 del +1,2%. Un dato importante che segna un lieve riequilibrio anche dopo la crisi di passaggio fra diesel/benzina e auto ibride/elettriche. I clienti Europei sono confusi sul tipo di motorizzazione da comprare, anche se, il segmento suv rimane il più apprezzato anche nel 2019. Le immatricolazioni nell’area Ue più Efta sono state 15.805.752, il dato con maggior rilevanza rispetto al 2018 è stato Dicembre con una crescita complessiva di quasi il 25% rispetto allo stesso mese nell’anno precedente.

FCA vende in Spagna, Germania e Francia

Sia a livello azionario sia nel mercato automobilistico FCA ha una crescita notevole a Dicembre 2019 in 3 paesi Europei. Parliamo della Spagna con un +23,3%, in Germania dove le immatricolazioni salgono addirittura del 29,6% e in Francia, anche grazie all’accordo con PSA, con +35,6%.

Non basta Dicembre a FCA

Al grande gruppo non è bastato Dicembre per risollevare le azioni, in continua perdita anche a Gennaio 2020 e le immatricolazioni totali del 2019. Una crisi preannunciata e forse presa appena in tempo con l’unione di PSA. Un nuovo gruppo, fra i 4 automobilistici più influenti del mondo, che dovrà combattere per trovare il suo posto nel mercato automotive.