Immigrati: Ruperto, nessuna responsabilita' Italia per dramma gommone

(ASCA) - Roma, 5 lug - ''L'Italia non ha alcuna

responsabilita' nell'incidente che costo' la vita a 63

profughi nel mese di marzo del 2011''. Lo ha dichiarato il

sottosegretario all'Interno Saverio Ruperto alla Sen. Tineke

Strik, che, per conto dell'Assemblea di Strasburgo, cerca di

fare luce sul tragico naufragio di un gommone con 72 esseri

umani a bordo. Una tragedia del mare nella quale morirono in

63 (41 uomini, 20 donne e 2 bambini): solo in 9

sopravvissero.

Secondo l'inchiesta condotta dalla parlamentare olandese i

profughi furono abbandonati al loro destino nelle acque del

Mediterraneo senza essere soccorsi, pur essendo stati

avvistati da diverse unita' navali e localizzati. Un

elicottero, addirittura, lancio' alcune bottiglie d'acqua e

scatole di biscotti senza piu' aiutarli.

Dopo essersi rivolta alla Commissione per i Diritti umani,

presieduta da Pietro Marcenaro, la parlamentare olandese ha

chiesto l'intervento del governo italiano. Dopo Ruperto ha

incontrato anche il capo di Gabinetto del ministro Riccardi.

La senatrice Strik ha tenuto a precisare ai rappresentanti

del governo che l'inchiesta disposta dall'Assemblea

parlamentare del Consiglio d'Europa non mira alla ricerca di

un colpevole. Intende solo rivedere e aggiornare le norme che

regolano il soccorso in mare perche' simili tragedie non

accadano piu'.

''Nel 2011 - ha ricordato la parlamentare del Consiglio

d'Europa - hanno perso la vita in quel tratto di mare oltre

1500 esseri umani. Inseguendo il sogno di liberta', tentavano

di attraversare il Mediterraneo per raggiungere le coste

europee. Dato che l'esodo non e' finito, dobbiamo impedire

che - aventi diritto o clandestini che siano - non vengano

abbandonati se in difficolta'''.

Oggi, prima di lasciare Roma per fare ritorno a

Strasburgo, Tineke Strik ha incontrato l'Alto commissario

dell'Onu per i rifugiati nel Sud Europa Laurens Jolles e il

direttore del Consiglio italiano per i rifugiati Christopher

Hein.

Ricerca

Le notizie del giorno