Immigrati, Salvini: ricatto tedesco

Cro/Ska

Roma, 1 ago. (askanews) - Il governo tedesco ha confermato la disponibilità ad accogliere alcuni degli immigrati sbarcati dalla Gregoretti, a patto che l'Italia faccia subito scendere le 40 persone a bordo della Alan Kurdi. È quanto Berlino ha comunicato alla commissione europea, che ha informato Roma. Secondo il ministro dell'Interno Matteo Salvini "si tratta di un vero e proprio ricatto" e conferma che per altri Paesi europei considerino l'Italia il loro campo profughi. "Non è più così, non accettiamo ordini e invasioni", ribadisce Salvini.