Immigrati, siglato accordo con Costa d'Avorio. Al centro rimpatri -2-

Gci/Ral

Roma, 31 gen. (askanews) - Da qui la necessità, è stato ribadito oggi, di un "dialogo reciproco e strutturato che porti a scambiare regolarmente informazioni sul controllo dei flussi migratori".

Particolare rilievo viene dato alle procedure di rimpatrio dei cittadini ivoriani in posizione irregolare facendo ricorso, per la loro identificazione, ai servizi forniti dall'ambasciata del paese africano in Europa. Tra gli altri punti della dichiarazione di intenti anche il promuovere iniziative "per un sostenibile reinserimento sociale ed economico dei cittadini ivoriani che vengono rimpatriati".

Soddisfazione è stata espressa anche dal ministro Diomandè, il quale ha chiesto, comunque, di "vedere nelle migrazioni anche ciò che possono portare di positivonei paesi che li accolgono. Proprio misure concertate - ha poi aggiunto - per risolvere al meglio il problema dei rimpatri, quando siano necessari, aiuterà questa prassi di positiva cooperazione".