Immigrazione, ignoti sigillano 'Porta d'Europa' di Lampedusa

Gca

Palermo, 3 giu. (askanews) - La "Porta d'Europa" uno dei simboli di Lampedusa, opera dell'artista Mimmo Paladino, la notte scorsa è stata sigillata e impacchettata da ignoti. Dopo la denuncia del sindaco Totò Martello la polizia municipale ha provveduto a 'liberarla'. "Esprimiamo la nostra solidarietà al sindaco di Lampedusa, Totò Martello per l'oltraggio perpetrato ai danni della Porta D'Europa di Lampedusa dedicata alla memoria di chi ha perso la vita in mare". Lo dichiara Leoluca Orlando presidente di AnciSicilia, apprendendo la notizia relativa allo "sfregio" fatto al monumento simbolo di Lampedusa che la notte scorsa è stato imballato con dei sacchi di plastica fissati simbolicamente con delle catene. "La Porta d'Europa è il simbolo di Lampedusa a livello internazionale e il gesto vile perpetrato ai suoi danni non può lasciarci indifferenti. Come rappresentanti delle istituzioni locali - conclude il presidente Orlando - abbiamo il dovere di reagire a tutti i comportamenti violenti, spesso frutto di irrazionale intolleranza, dimostrando un maggiore spirito di coesione e continuando a garantire il nostro sostegno umanitario alle tante donne e ai tanti uomini che subiscono violenze indicibili e rischiano la loro stessa incolumità per cercare una vita migliore".