Impeachment a Trump: balzo avanti alla Camera

Donald Trump

A favore del rapporto sull’impeachment al presidente Donald Trump hanno votato a favore i democratici che sono la maggioranza. Contro invece, tutti i repubblicani. La commissione Intelligence della Camera ha approvato il documento di 300 pagine.

Impeachment a Trump

Il rapporto ora sarà usato come base dalla commissione giustizia della Camera per redigere gli articoli della messa in stato d’accusa. La Casa Bianca ha immediatamente replicato a questa analisi: “La farsa dell’inchiesta non ha prodotto alcuna prova contro Donald Trump – ha riportato il portavoce dell’amministrazione, Stephanie Grisham -. Questo rapporto non riflette altro che la frustrazione dei democratici, sono le divagazioni di un blogger di basso livello che si fa in quattro per provare qualcosa quando non ha chiaramente niente in mano”.

Il documento è il frutto di oltre due mesi di indagini e interrogatori sull’Ucrainagate. I lavori sono partiti subito dopo aver appreso che il presidente aveva fatto pressioni sull’Ucraina perché indagasse su Joe Biden potenziale avversario del presidente alle presidenziali del 2020 e suo figlio Hunter. Pressioni alimentate anche attraverso il blocco degli aiuti militari americani.

Le conclusioni del rapporto sono molto dure accusando Trump di aver “messo i suoi interessi personali sopra agli interessi della nazione, cercato di minare l’integrità del processo elettorale americano e messo in pericolo la sicurezza nazionale. I padri fondatori hanno prescritto un rimedio quando un capo dell’esecutivo mette i suoi interessi personali sopra quelli del Paese: la destituzione“.

Al Senato la maggioranza è repubblicana ed è proprio lì che Donald Trump conta di essere assolto. Ma prima dovrà essere completato l’iter alla Camera. Dove bisognerà votare gli articoli ordinati dalla commissione giustizia.