Impeachment, Trump mostra mappa della sua vittoria e sfida... -2-

A24/Pca

New York, 1 ott. (askanews) - Il sostegno all'impeachment di Trump, comunque, continua a salire, anche se resta sotto il 50%. Secondo il sondaggio della Quinnipiac University, in una settimana gli elettori favorevoli alla messa in stato d'accusa sono aumentati dal 37 al 47 per cento; un altro 47%, invece, si è detto contrario all'impeachment di Trump; per la Cnn, i favorevoli all'impeachment sono saliti dal 41 al 47 peer cento; secondo l'ultima rilevazione della Cnbc, il 47% degli elettori è contrario alla procedura di impeachment, mentre il 44% è a favore.

Al centro della vicenda, intanto, sono entrati anche due ministri di Trump: il segretario di Stato, Mike Pompeo, e quello alla Giustizia, William Barr. I due, secondo la stampa statunitense, negli ultimi mesi avrebbero partecipato attivamente al tentativo del presidente di riscrivere la storia delle interferenze russe nelle elezioni del 2016, per ottenere un vantaggio in vista del 2020. I due ministri, infatti, hanno avuto contatti con i leader di almeno quattro Paesi stranieri per ottenere aiuti che, direttamente o indirettamente, potessero causare dei danni alla candidatura dell'ex vicepresidente Joe Biden, il rivale più temuto in vista delle prossime presidenziali, e ricevere informazioni che potessero smentire le conclusioni dell'intelligence statunitense sul ruolo di Mosca nelle interferenze elettorali di tre anni fa.